Accesso utente
Carrello
Il tuo carrello contiene
0 articoli
Afra

www.motorinolimits.com
Siegfried Stohr
ISBN: 88-88269-08-8
192 pagine, 36 foto b/n e colori,
formato 15x21 cm, brossura
12,00 €
Prezzo primo libro già scontato del 15%
Gli ulteriori sconti sul prezzo di copertina:
-    da 2 a 4 libri, sconto del 20%
-    da 5 a 10 libri, sconto del 25%

N.B. sconti validi anche per acquisti di titoli assortiti

Dove soffia sempre il vento

Come diventare piloti di Formula 1

PROMOZIONE!
Prezzo di copertina 20,00 Euro,
in promozione a 12,00 Euro


"La mia auto. Dedico alla sua pulizia la stessa cura che Achille dedicava alle sue armi: da lei dipende la mia vita. Che nessun granello di polvere vada ad appesantirla, perché la velocità è il suo destino". Parole di pilota. Parole di Siegfried Stohr. Uno che di auto, e di corse, se ne intende. E che dopo tanti anni passati al volante, ha deciso di mettersi ai comandi di una macchina per scrivere e raccontare le emozioni, i perché, i segreti, i successi e le amarezze di un bambino che diventa ragazzo e poi uomo, sognando di arrivare in Formula 1 e infine riuscendoci.
Ma come si diventa piloti di Formula 1? La strada da percorrere è conosciuta: si comincia con il kart, si passa alle formule minori, quindi si corre in Formula 3000 per poi approdare alla Formula 1. Peccato che a riuscirci siano in pochissimi: ogni anno in F1 corrono soltanto in ventiquattro, i migliori, i più bravi, i più fortunati piloti del mondo. Ma se la via da seguire non ha segreti, ne ha molti invece l'uomo, il pilota, il campione. Che cosa deve pensare per avere successo? Come prendere la decisione giusta? Come non perdere un'occasione, o l'Occasione? Siegfried Stohr, che la trafila per arrivare in Formula 1 l'ha fatta, e con successo, in Dove soffia sempre il vento spiega proprio questo: si addentra nei meandri della testa di un ragazzo che corre prima in kart e poi in auto e che sogna di diventare un pilota professionista. Parte dalla sua storia personale per arrivare a raccontarci che il segreto è, prima, il sogno, poi la motivazione, infine la determinazione, senza dimenticare però la fortuna. Ci descrive cosa vedono gli occhi di un pilota dentro l'abitacolo, nei momenti allegri e nei momenti tristi. Ci fa sentire come patisce il suo cuore quando, una volta raggiunta la vetta, arriva il momento della resa dei conti e della delusione, allorché rimane a piedi e deve inventarsi una nuova vita, non più dominata solo dalla voglia bruciante di correre a bordo di un'auto da corsa. E quando questo succede, sostiene Stohr, bisogna far diventare anche la delusione, e non solo i successi, parte del cammino di vita di ognuno di noi.